Assistenti spirituali in collegio

Elenco Assistenti Spirituali dal 1969 al 2012

1934-1936: Don Antonio Longo
1936-1940: Don Sergio Pignedoli
1940-1945: Don Giovanni Battista Faresin
1945-1947: Don Leone Bentivoglio
1947-1948: Don Tiziano Scalzotto
1948-1949: Don Eraldo Delfanti
1949-1951: Don Achille Comoretto
1951-1956: Don Giovanni Berti
1956-1965: Don Mario Giavazzi
1965-1966: Don Piero Balestro
1966-1969: Don Giuseppe Conte
1969-1974: Don Giuseppe Milani
1974-1986: Don Renato Faliselli
1986-1987: Don Vincenzo Faresin
1987-1990: Don Francesco Vitari
1990-1991: Don Gianni Zappa
1991-1997: Don Tiziano Sangalli
1997-1999: Don Osvaldo Erosi
1999-2001: Don Marcello Bianchessi
2001-: Don Daniel Balditarra

Direttori dell’Augustinianum

I direttori del collegio

1926-1932: don Ercole Giudici
1932-1938: don Giovanni Anghileri
1938-1940: don Primo Reina
1940-1943: don Francesco Vittorio Masetti
1945-1946: don Carlo Gelpi
1946-1947: don Tiziano Scalzotto
1947-1950: don Marino Sangaletti
1950-1956: don Mario Giavazzi
1956-1965: Umberto Pototschnig
1965-1968: Tiziano Treu
1968-1970: Roberto Ruffilli
1970-1971: Gauro Coppola
1971-1972: Gilberto Seravalli
1972-1974: Michele Lenoci
1974-1976: Luigi Barbarino
1976-1979: Guido Di Giorgio
1979-1982: Luigi Pati
1982-1986: don Renato Faliselli
1986-1990: Giampiero Gobber
1991-1992: Paolo Guietti
1992-1994: don Tiziano Sangalli
1994-1999: Stefano Solimano
1999-2002: Giovanni Schiavone
2002-2006: Michele Madonna
2006-2010: Matteo Caputo
2010-2016: Saverio Gentile
2016-: Edoardo Grossule

(dal volume “per una storia dell’Università Cattolica”, Vita e Pensiero, 2001)

I direttori dell’Augustinianum di Via Necchi 1 (dal 1992 al 2016)
da sinistra: don Tiziano Sangalli, Stefano Solimano, Giovanni Schiavone, Michele Madonna, Matteo Caputo e Saverio Gentile

Scheda informativa

Per contribuire alla memoria del Collegio è possibile inviare una propria autodescrizione compilando la Scheda informativa per l’archivio biografico.

Laboratorio della memoria

Prende avvio il progetto “Laboratorio della memoria”, per recuperare e conservare la memoria del Collegio Augustinianum nelle sue varie stagioni; l’attività è coordinata da Giorgio Ferri, nella apposita sezione è possibile trovare tutte le notizie sul progetto.


Agostini semper. Storie dal Collegio

a cura di Lorenzo Fossati e Alfredo Pallavisini, pp. 172, EDUCatt, Milano 2010.

Secondo lo spirito della nuova Associazione e la sua denominazione “Agostini semper”, gli studenti dell’Augustinianum di varie epoche raccontano cosa ha rappresentato e rappresenta per loro l’esperienza del Collegio.
Scrivere queste pagine ha imposto bilanci e richiesto sguardi retrospettivi capaci di cogliere, in anni a volte lontani, il senso delle scelte prese, settembre dopo settembre, dalle matricole che hanno superato il concorso di ammissione.
In questa giostra di voci e ed esperienze è facile scorgere, sullo sfondo o in rilievo, la presenza di uno o più compagni di strada, l’intreccio e lo scambio di vissuti che si fa quotidianità e diventa memoria di un’appartenenza.
Contiene i contributi di G. Baglioni, V. Melchiorre, A. Pappalardo, L. Corradini, F. Ferrari, P. Cammarata, R. Cananzi, A. Fusconi, N. Messina, L. Deriu, G. Ferri, S. Zamagni, L. Nicastro, C. Castronovo, M. Napoli, M. Lenoci, G. Cocco, B. Gisotti, A. Antonietti, P. Gamberini, A. Picicco, D. Clarizia, R. Maia, A. Faraon, M. De Bortoli, M. Tribuzio, N. Chiarulli, M. Paternò, M. Madonna, G. D’Amato, F. Galluzzo, F. Persano.
Con i profili:
Il Rettore Gemelli, col bastone alzato, di L. Corradini
Ricordo di don Mario Giavazzi, di V. Melchiorre
Il lungo garagista. Per un profilo di Umberto Pototschnig, a cura di G. Ferri
Ricordo di Roberto Ruffilli, di A. Fusconi

Il volume è stato pubblicato da EDUCatt, l’ente per il diritto allo studio dell’Università Cattolica, con isbn 978-88-8311-709-1

La pubblicazione può essere richiesta all’Associazione in modalità sicura versando un contributo di 15,00 euro (più spese di spedizione di 5,00 euro) in contrassegno o con carta di credito su Paypal.




Associazione degli studenti del Collegio Augustinianum