011

Una nuova mostra in Collegio Augustinianum – G. Diffidenti, «Non rimane che aggrapparsi a Dio», 11 dicembre 2017-31 marzo 2018

Con il sostegno dell’Associazione Agostini semper il Collegio Augustinianum prosegue nel percorso di approfondimento sulla gestione dei fenomeni migratori con una mostra intensa, destinata a tutta la popolazione dell’Università e ai visitatori esterni, aprendo la sua Sala Pototschnig per raccontare un altro aspetto delle migrazioni, fatto di attese e di speranze che nonostante tutto non finiscono.
Le immagini e i testi di Giovanni Diffidenti – un fotografo di livello internazionale con numerosi reportage in luoghi difficili della Terra – ci aprono lo sguardo su sei centri di detenzione in Libia, tra Gharyan e Tweshia, con l’obiettivo di raccontare l’assurda quotidianità di luoghi in cui persino l’acqua – ma anche l’assistenza di base – scarseggia, dove un’umanità sofferente, in ostaggio, spera in un lavoro o in un passaggio per l’Europa.
Un’occasione speciale, realizzata grazie al supporto di Fotografica – Festival della fotografia di Bergamo, con la collaborazione di different.photography, Festamobile e Associazione Francesco Realmonte onlus.

Quando: 11 dicembre 2017-31 marzo 2018
Dove: Collegio Augustinianum dell’Università Cattolica,
Sala Pototschnig, via Necchi 1 Milano 20123
Ingresso libero

Cartolina-Diffidentiinaugustinianum-1
L’Autore

Giovanni Diffidenti è fotografo professionista dal 1983; ha viaggiato per reportage, da freelance o per varie agenzie (Reuters, AP, Agence France-Presse), dalla Cambogia al Mozambico, al Laos e all’Afghanistan o al Kosovo, in molti luoghi in cui ha documentato le conseguenze di guerre, inquinamento o disastri naturali sull’uomo.
Ha lavorato per conto di Amnesty International, UNICEF, UNDP, UNMAO, UN-OCHA, ICBL, DDG, DCA, CESVI, FAIB, Caritas, NPA, WeWorld Onlus.
Le sue foto sono state pubblicate da Al Jazeera English, Human Right Watch (HRW), The Times, The Independent, AFP, Internazionale, e molte altre testate italiane e internazionali. Per il Corriere della Sera/Bergamo cura la rubrica “Il Fotoeditoriale”.
Insieme a molti altri libri ha pubblicato per Contrasto il volume Aids – L’Africa dritto negli occhi (2003), Pakistan. La scuola nel cielo (Mediamarket, 2006), Dopo l’approdo. Un racconto per immagini e parole sui richiedenti asilo in Italia (Editpress, 2015).
Il suoi lavori sono stati esposti in tutto il mondo, da Ottawa a Oslo.
website: www.giovannidiffidenti.it

 

 

Cartolina-Diffidentiinaugustinianum-2

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *