23669027_1596030500455723_3493727101272585136_o_preview

Il Resoconto della XXII Assemblea – 11 novembre 2017

Si è svolta, come da tradizione nel secondo sabato di novembre, la XXII Assemblea dell’Associazione, un evento aperto agli iscritti e in generale a tutti gli alumni, un’occasione per rivivere per un giorno l’intensità del confronto e la vitadei chiostri di Largo Gemelli.
L’assemblea è stata preceduta, la sera di venerdìì, da un concerto di musica brasiliana in Collegio e da una cena conviviale in Ristorante.9 che è stata occasione per avvicinare alle attività numerosi ex studenti alla loro prima partecipazione.

Dopo l’introduzione ai lavori, con i ringraziamenti di rito e un breve  resoconto delle ultime attività, i saluti istituzionali sono stati affidati al direttore di sede dell’Ateneo, dott. Mario Gatti, che ha ricordato come l’Associazione abbia negli ultimi anni dato un grande contributo nel rinsaldare il legame tra il Collegio e l’Università e tra le diverse generazioni di studenti. Questo legame sarà ancora più forte grazie al programma Alumni, del quale l’Associazione Agostini Semper farà parte, il nuovo progetto d’Ateneo rivolto ai laureati che, una volta lasciata l’Università, voglio continuare a vivere in essa attraverso il coinvolgimento nelle varie associazioni di antichi studenti. L’Ateneo vuole raccogliere i suoi Alumni in un nuovo Hub e farne parte è una preziosa occasione di crescita, grazie anche alla dimensione nazionale e internazionale di chi ha conseguito una laurea in Università Cattolica. Essere “Agostini Semper” vuole dire far parte automaticamente del progetto Alumni, avendo la possibilità di accedere a numerosi servizi e agevolazioni, tra le quali uno sconto per gli acquisti in libreria dell’Università a Milano. Inoltre è possibile accedere a una serie di servizi Premium quali agevolazioni sull’iscrizione a seconde lauree, Master, Summer school e sull’accesso al servizio biblioteca e banche dati. Per accedere ai servizi Premium è necessario il versamento di una quota ulteriore di 40,00 euro, che verrà girata all’Università e per la quale analogamente alle quote ordinarie è possibile utilizzare la forma di pagamento online.

Saluto del Direttore del Collegio

L’intervento del direttore del Collegio, dott. Edoardo Grossule ha raccontato un anno di vita in Collegio, sempre intenso tra attività e impegni; tra l’altro, con il sostegno di Educatt e la collaborazione dell’Associazione è stato pubblicato quest’anno il primo Bilancio di missione del Collegio, strumento con il quale si documenta l’operato di ognuna delle Commissioni che collaborano alla crescita formativa degli studenti e l’impegno di ogni studente all’interno di esse.
Tra i dati salienti del Collegio in particolare quest’anno si è registrato l’ingresso di trenta matricole, iscritte a tutte le facoltà (con una netta predominanza di quelle economiche, a conferma della tendenza degli ultimi anni, che vede un arretramento della facoltà di giurisprudenza); il percorso di approfondimento dello scorso anno è stato dedicato allo sviluppo scientifico e alle innovazioni tecniche, ed è stato accompagnato da numerose conferenze, molte delle quali organizzate dagli studenti stesso, e da una “winter school” a Roma, durante la quale alcuni studenti hanno potuto visitare i luoghi istituzionali dei principali organi statali; il ciclo di approfondimento di quest’anno, intitolato “La gestione interna del fenomeno migratorio tra diritto d’asilo, ordine pubblico ed esigenze di integrazione“, svolto con il supporto del comitato scientifico dell’Associazione, è invece dedicato al tema caldo del fenomeno migratorio; la Compagnia di teatro “Ai due chiostri” inscenerà quest’anno l’opera “Madre Coraggio” di B. Brecht, con il contributo essenziale di alcuni degli studenti del Collegio; come da tradizione, quest’anno alcuni studenti potranno vivere l’esperienza del  viaggio in Terra Santa; il Collegio si impegna, come da tradizione, a promuovere esperienze di studio e lavoro all’estero e a sostenere le meritevoli iniziative degli studenti attraverso il bando di borse premio in favore degli studenti sostenuto dall’Associazione Agostini Semper, adottando come insostituibile criterio un’equilibrata coniugazione tra merito e sostegno.

Lectio del Percorso di approfondimento “La gestione interna del fenomeno migratorio tra diritto d’asilo, ordine pubblico ed esigenze di integrazione”

La Lectio del prof. Paolo Morozzo Della Rocca, rappresentante della Comunità di S. Egidio per l’emigrazione, fa parte del percorso di approfondimento culturale del Collegio e verte sulla Gestione interna del fenomeno migratorio; il percorso prevede tra gli altri l’intervento di Tito Boeri, Presidente dell’INPS, di Carmelo Zuccaro, procuratore di Catania, sul delicato tema del ruolo delle Ong nella gestione del fenomeno migratorio, di Francesca De Vittor, ricercatrice presso la nostra Università, grazie alla quale il percorso vede anche il riconoscimento di un credito formativo agli studenti del Collegio iscritti a Giurisprudenza.

Approvazione del Bilancio dell’Associazione e rinnovo cariche sociali

Dopo una breve illustrazione delle voci del Bilancio dell’anno sociale, che quest’anno si presenta in maniera ancora più dettagliata con l’obiettivo di essere meglio in grado di rendere conto dell’operato dell’Associazione ai propri portatori di interesse ne viene sottoposta  ai presenti l’approvazione, che viene fornita all’unanimità degli aventi diritto.
Il Presidente, in seguito, dichiara aperte le votazioni per il rinnovo delle cariche sociali, proponendo una lista collettiva che prevede la riconferma della Presidenza e dei membri del Consiglio attuali che si siano dichiarati disponibili a continuare a guidare l’Associazione nella direzione intrapresa durante gli ultimi anni.
Il voto di lista viene assegnato anche ai candidati consiglieri e corrispondentemente la preferenza singola eventualmente espressa ricade sull’intera lista, ma come sempre il criterio di partecipazione è quello dell’inclusività: e dunque è possibile aggiungere sulla scheda di votazione i nominativi che si vorranno promuovere, e coloro che otterranno più voti andranno a integrare il Consiglio fino al numero massimo previsto dallo statuto, compresi i consiglieri studenti eletti in Assemblea degli Studenti.

Lo spoglio delle 71 schede di votazione su 87 aventi diritto rivela 44 voti per la lista collettiva, 24 preferenze di lista e tre preferenze solo su nomi nuovi.
Dopo i necessari controlli risultano eletti:
Daniele Clarizia (Presidente), Gerardo Ragazzo (Tesoriere), Edoardo Grossule (Direttore del Collegio), Pio Cammarata (past president), Giorgio Ferri, Lorenzo Fossati, Nicola Gadaleta, Bartolomeo Gisotti, Michele Madonna, William Marenaci, Nicola Messina (past president), Alfredo Pallavisini, Salvatore Perdichizzi, Marcello Polo, Francesco Totaro, Michele Tribuzio, Andrea Tundo, Mario Bottino (rappresentante studenti), Osvaldo Capitelli (rappresentante studenti), Michele Arcangelo Falcicchio (rappresentante studenti), cui si aggiungono Andrea Patanè in rappresentanza della Direzione del Collegio, don Daniel Balditarra (Assistente Spirituale del Collegio e Stefano Solimano (Presidente del Comitato Scientifico) in rappresentanaza dell’Ateneo.

Conferimento dei premi

La premiazione dell’“Agostino dell’anno”, in via del tutto eccezionale, è tripartita ed è conferita a coloro i quali hanno dato la nascita, la forza e la rinascita dell’Associazione, ossia i tre Past President Siro Bassani, Presidente dalla rifondazione dell’Associazione nel 1996 al 2004, Pio Cammarata, Presidente dal 2010 al 2012 e Nicola Messina, Presidente dal 2004 al 2010. Nella cartelletta-evento i soci possono trovare la tradizionale plaquette dedicata agli Agostini dell’Anno, che contiene alcuni scritti sulla loro idea di Associazione, idee che grazie al loro costante impegno hanno potuto in parte realizzarsi e che la nuova Presidenza si augura di confermare, portando a compimento quelle non ancora realizzate.

Premio Pototschnig

Segue la consegna degli altri riconoscimenti: il premio intitolato alla memoria del prof. Pototoschnig per la migliore tesi di laurea in diritto amministrativo è stato assegnato dalla commissione appositamente riunita tra le numerose tesi pervenute alla dott.ssa Cascone, presente per ritirarlo, per una tesi in Diritto Amministrativo con relatore il prof. Pasquale Cerbo.

Testimone dello spirito agostino

Il riconoscimento del testimone dello spirito agostino, giunto alla sua quarta edizione, viene conferito per l’anno 2017 a Pierandrea Caione, fautore della vivacissima chat agostina su whatsapp, per la sua capacità di concretizzare e tenere saldi i rapporti di amicizia e solidarietà che testimoniano, oggi come ieri, lo spirito dell’Augustinianum.

Studenti maggiormente meritevoli

Nell’ambito delle iniziative di promozione del merito, il Presidente informa i presenti che sono state assegnate cinque borse premio in memoria del prof. Pototschnig, consegnate durate un evento appositamente organizzato in Collegio. Queste borse premio, consistenti in buoni libro da spendere presso Vita e Pensiero, sono un piccolo segno che dimostrano la vicinanza dell’Associazione alla vita degli studenti.

Laureato dell’Anno

Il riconoscimento per il laureato dell’anno in collegio quest’anno viene assegnato a Giuseppe Portonera che si è laureato dottore in Giurisprudenza.

Memoria degli agostini scomparsi e spunti dall’Assemblea.

Il momento dedicato alla memoria degli Agostini scomparsi durante l’anno di cui sia giunta notizia all’Associazione contempla il ricordo di Sergio Matuella, laureato nel 1962 e da sempre molto vicino all’Associazione, Marco Giannini, Ugo Genesio e Giacomo Vaciago,  studente del Collegio degli anni 1961-1964 e Professore presso la Facoltà di Economia della nostra Università, a ricordare il quale interviene Giacomo Costa.

Durante lo spazio aperto alle proposte e agli interventi dei presenti, dopo il saluto della Presidente dell’Associazione del Collegio Marianum che auspica una sempre maggiore interazione fra le associazioni, interviene Giorgio Ferri, che ricorda un anniversario imminente molto importante per il Collegio: il 17 novembre 1967, giorno della prima occupazione in Università, vide molti studenti del Collegio diventare protagonisti delle rivolte e della contestazione che dall’anno successivo si affermerà nella maggior parte delle Università italiane. È stato un momento molto delicato per la vita del Collegio, ma è di estrema importanza conservare la memoria storica di quegli anni. Seguono gli interventi di F. Iacono, A. Tropea, S. Perdichizzi e P. Martello, che sulla scia di Giorgio Ferri vogliono dare un ricordo o una interpretazione personale di quegli anni, traendone spunti e riflessioni per il presente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *